top of page
Siamo sui Colli Tortonesi, a circa un ora da Milano.jpg
Icona.png

CHI SIAMO

Siamo sui Colli Tortonesi, a circa un ora da Milano. Siamo arrivati qui 15 anni fa, per puro caso. E’ stato un amore a prima vista. Vedere per crederci. In questi anni ci siamo sempre più avvicinati ad un agricoltura sostenibile e biologica. Nel rispetto di questo dogma , un anno e mezzo fa abbiamo iniziato a praticare l’ apicoltura naturale. L’apicoltura naturale è un apicoltura stanziale, che mira al benessere dell’ape ed alla sua funzione di grande impollinatore. A questo proposito, l’apicoltura naturale prevede l’utilizzo di arnie che, per  forme e materiale utilizzato, richiamano gli spazi in cui le api vivono in natura. Noi, esattamente, utilizziamo le arnie Top Bar 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Instagram

Arnia Kenya Top Bar

La Kenya Top Bar è un'arnia a sviluppo orizzontale, un cassone a forma di trapezio con i fianchi inclinati, sopra chiusa da delle barrette top bar e poi da un coperchio.

Interno di una arnia Kenya Top Bar

Arnia Kenya Top Bar

La Kenya Top Bar è un'arnia a sviluppo orizzontale, un cassone a forma di trapezio con i fianchi inclinati, sopra chiusa da delle barrette top bar e poi da un coperchio.

Interno di una arnia Kenya Top Bar

In questa zona geografica vivono le api ligustiche.

Abbiamo cercato di conoscere questo meraviglioso mondo, attraverso innumerevoli corsi, teorici e pratici. Ma la formazione vera ha cominciato a prendere corpo quando  abbiamo iniziato la gestione delle prime arnie. Inizialmente abbiamo gestito quattro arnie, per arrivare ad averne, oggi, una decina.
Prima ancora di gestire le famiglie, abbiamo individuato l’area in cui queste arnie sarebbero state collocate. La nostra scelta è quindi caduta su un’area piuttosto riparata dai venti freddi invernali, con una buona presenza di piante nettarifero e pollinfere in tutti i mesi primaverili ed estivi.Nei prossimi mesi vorremmo estendere l’area dell’apiario, collocando altre arnie. Non escludiamo neppure di poter intraprendere, sempre in un prossimo futuro, anche un esperienza verso altre forme di apicoltura (v. quella “convenzionale”), sempre con il massimo rispetto dell’ape e del suo mondo.

Immagine 2.jpg
bottom of page