top of page

Il nostro Apiario

Aggiornamento: 5 set 2023

È’ importante che in apiario ci sia sempre una fonte d’acqua, L’acqua e’ un elemento importante per una famiglia poiché serve sia per raffreddare l’arnia, nei periodi caldi, sia all’ape per generare il prezioso miele.



L’apiario è situato a sud, al riparo dai venti più freddi, che di inverno soffiano dai colli Piacentini. L’area è ricca di varie fioriture , a partire da marzo con il Mandorlo per poi avere le diverse fioriture di campo e quelli della robina tra aprile e maggio, ed arrivare quindi a giugno con i fiori di ginestra (fortemente presente in questa zona) e quelli di girasole, per finire con la fioritura dell’inula viscosa tra settembre ed ottobre. Fortunatamente tutte le fioriture presenti, e che ho citato sopra, sono ricche di nettare e polline e quindi sono di ottimo gradimento per le api. Ad oggi il nostro apiario conta di 10 famiglie; ogni famiglia, come prevede l’apicoltura naturale, è distante circa 10 metri dalla più vicina; questo al fine di evitare che si verifichi il fenomeno chiamato “deriva”, ossia le api di una famiglia finiscono nell’arnia della più vicina, aumentando così il rischio che una malattia possa propagarsi. Ogni arnia inoltre ha un simbolo (un disegno colorato, il più delle volte) che permette all’ape di riconoscere la propria casa…..proprio come un tempo facevano i pescatori




23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page